L’anello della Puina

L'anello della Puina

    • Località: Claut;
    • Luogo: Ponte della Settimana
    • Tipologia: Escursione; Escursione;
    • Data: Venerdi 22 giugno 2018
    • Orario: 18:00
    • Consigliato per: Tutti
Escursione guidata a piedi in Val Settimana.

Partenza ore 18.00 dal Ponte della Settimana di Claut

Itinerario: Claut – Val Settimana – Rifugio Pussa – Col de Post

Dislivello: 400 mt

Difficoltà: facile

Tipologia: escursione a piedi

Prezzo: 10 euro escursione a piedi con assicurazione

Prenotazione obbligatoria entro il giorno precedente l’escursione al nr. 334 8149598.

Organizzato da:

Mountain Sharing
Franco Polo
email: francaefranco2009@libero.it
telefono: 334 814.95.98
Giovanni Bertagno
email: Guide_GB@libero.it
telefono: 335 526.97.62

Perlage – la notte delle bollicine al CASTELLO DI VILLALTA di Fagagna

Perlage - la notte delle bollicine al CASTELLO DI VILLALTA di Fagagna

  • Località: Fagagna;
  • Luogo: Castello di Villalta, via Castello 27 loc. Villalta
  • Tipologia: Enogastronomia;
  • Data: Venerdì 22 Giugno 2018
  • Orario: 19:00
  • Consigliato per: Tutti
  • Prezzo: 35,00
PERLAGE” è la rassegna enologica dedicata alle bollicine metodo classico e metodo charmat organizzata dalla Pro Loco Udine Castello in collaborazione con la rivista del gusto Brda & Collio, Vino in Rosa presso il castello di Villalta il prossimo 22 Giugno 2018

Alla kermesse, che vedrà il suo battesimo alle ore 19:00 (terminerà alle 00,30 circa) parteciperanno una selezione di oltre 50 tra le migliori aziende vitivinicole del Friuli Venezia Giulia del Brda (Collio Sloveno) e della Croazia produttrici di Spumanti abbinate ad altrettanti ristoranti – winebar della regione.

Saranno inoltre presenti altre aziende del settore agroalimentare che cureranno la parte gastronomica: Specialità di pesce cotte e crude , salumi, formaggi, pane Artigianale, Dolci ed altre pietanze calde dei locali ospiti.

A cornice della serata sarete allietati da musica rigorosamente dal vivo, spettacoli e tante altre divertenti sorprese……

Gli ospiti della manifestazione saranno dotati all’ingresso del castello di apposito calice con sacchetto da collo per le degustazioni presso le cantine partecipanti.

In caso di maltempo la manifestazione si svolgerà al coperto con una capienza più limitata. Consigliamo pertanto l’acquisto dei biglietti in prevendita al costo di €35,00. Nell’ambito dell’iniziativa bere sano e responsabile la compagnia Radio Taxi Udine effettuerà lo sconto del 20% a tutti i possessori del biglietto di ingresso alla manifestazione x un rientro a casa in tutta tranquillità!!

Per informazioni al 3487616334(Gianni), 3341527832(Davide), prolocoudinecastello@gmail.com

Organizzato da:

Pro Loco Udine Castello

5^ prova del 23° Trofeo Carnia in MTB, prova notturna

5^ prova del 23° Trofeo Carnia in MTB, prova notturna

    • Località: Tolmezzo;
    • Luogo: Villaggio Carnia Classic, piazza XX Settembre
    • Tipologia: Manifestazione sportiva;
    • Data: Venerdì 22 Giugno 2018
    • Consigliato per: Tutti

La tappa di Tolmezzo è inserita nel contesto della Granfondo Internazionale Carnia Classic Fuji Zoncolan.

Si partirà al tramonto e si farà buona parte di gara al buio.

Non sono ammessi cicloescursionisti sprovvisti di certificato medico agonistico.

Apertura iscrizioni:18:30 partenza gara: ore 20:00 pasta party e premiazioni: dalle 21:30

DESCRIZIONE PERCORSO: Partenza in P.zza Centa , in pieno centro storico, poi il tracciato sale verso fraz. Betania su asfalto. Dopo una discesa poche pedalate in salita e si svolta a destra su sterrata pianeggiante. Traverso fino alla chiesa poi salita asfaltata che diventa sterrata fino a confluire sulla strada che porta a Illegio poco sotto la palestra di roccia.

Discesa da 60km/h su asfalto in rettilineo fino alla sterrata in salita a destra che porta alla presa dell’acquedotto. Single track fino a pracastello , panorama su Tolmezzo e saliscendi tra prati e le antiche mura. Picchiata finale su sentiero tecnico e poi in centro storico fino al traguardo.

Nell’ambito della manifestazione:

Carnia Classic 2018 International Fuji-Zoncolan

Organizzato da:

Carnia Bike, 338.7357751, segreteria@carniaclassic.com

MADELEINE BIMBY

A me sono sempre piaciute ma preferisco farle che comprarle…..

 

Ingredienti:80 g di burro + q.b., 2 uova, 80 g di zucchero, 30 g di miele, 100 g di farina 0 + q.b., 5 g di lievito per dolci, Un pizzico di vaniglia in polvere

Accendere  il forno a 180 °

Sciogliere 80 g di burro 1 Min. e 30 Sec. 80° Vel. Soft. Tienere da parte in una ciotola.

Mettere nel boccale 2 uova, 80 g di zucchero e 30 g di miele e lavorare  5 Min. Vel. 5.

Incorporare  100 g di farina 0, 5 g di lievito per dolci, un pizzico di vaniglia in polvere e mescolare  10 Sec. Vel. 3 Lasciar riposare 10 Min. in frigorifero.

Imburrare e infarinare lo stampo per madeleine. Mettere un cucchiaino di impasto in ognuna delle cavità.

Infornare 10 Min. a 200°.

Una volta pronte , sfornate , attendete circa 5 minuti quindi togliete i vostri dolcetti dallo stampo, attendete che si freddino e….

BUON APPETITO

 

FORMAGGI : IL FETA GRECO

Il feta Greco è il più famoso formaggio Greco che viene prodotto con latte fresco di pecora ( oppure anche pecora  e capra in rapporto percentuale del 80% di latte ovino e 20% di latte caprino) .Il feta è un formaggio stagionato saporito e salato ….si presenta con una pasta semidura poco forata e compatta dal colore tipicamente bianco e senza crosta esterna.

Risultati immagini per feta greco

In greco il termine feta significa proprio fetta. Infatti questo formaggio viene lavorato ingrossi panni rettangolari che vengono successivamente suddivisi in fette più o meno grandi sia per il consumo  quotidiano che per quanto riguarda la sua commercializzazione.

La colorazione tipicamente bianca di questo formaggio la si deve al suo metodo di conservazione che prevede l’immersione in salamoia cagliata per circa 3 mesi… in questo modo il formaggio assume come detto un caratteristico colore bianco e un sapore acidulo ;una volta rimosso dal liquido di governo assume anche una consistenza ben più compatta.

Dal 2002 il termine feta è divenuto una denominazione di origine protetta dell’Unione Europea . In base all’attuale normativa, infatti,  solo i formaggi prodotti in modo tradizionale ed in particolari aree della Grecia a base di latte di pecora o una miscela di pecora e capra possono essere chiamati feta.

Il feta come tutti i formaggi stagionati è un alimento piuttosto calorico…. il valore energetico che una fetta da 100 g apporta è di circa 250 kcal e contiene 15,5 g di proteine , 20 g di grassi e solo 2 grammi di carboidrati.Lle proteine contenute nella feta sono altamente digeribili perché il processo di produzione prevede la parziale idrolisi delle caseine e dunque l’aumento della frazione solubile delle stesse….. si tratta di proteine a elevato valore biologico ricche di aminoacidi essenziali.

I grassi di questo tipo di formaggio sono per la maggior parte saturi e contengono anche una certa quantità di colesterolo: 89 mg ogni 100 g di formaggio  ;è comunque un contenuto limitato se consideriamo che  ogni giorno un adulto sano,  che segua una dieta equilibrata e abbia uno stile di vita attivo , dovrebbe assumere circa 300 mg di colesterolo con gli alimenti.

Ciò che rende però il feta  un formaggio da consumare con moderazione è l’elevato contenuto di sale:  100 g di feta contengono infatti circa 1. 116 mg di sodio in pratica la metà della quantità giornaliera che viene raccomandata .

Il feta così come gli altri formaggi stagionati e semistagionati è un buon ingrediente di un pasto equilibrato :secondo il modello della dieta mediterranea 50 g di formaggio dovrebbero rappresentare la principale fonte di proteine e grassi suddivisi in circa 4 pasti alla settimana.

A seconda dell’area di produzione il sapore della feta può cambiare…. questo fatto dipende dall’alimentazione delle pecore. In Grecia ,infatti,  i pascoli sono ricchi di erbe aromatiche che quindi condizionano Il sapore del latte.

Per quanto riguarda l’uso In cucina , nella cucina greca la feta la trovate in moltissime ricette… tra le più conosciute possiamo citare l’insalata greca,  tipica della stagione estiva dove troviamo il formaggio tagliato a cubetti e mescolato a pomodori,  cetrioli , cipolle ed altre verdure  Il feta sta trovando sempre più spazio non solo nell’insalata ma anche in gustose ricette come ad esempio le verdure…. prendiamo come esempio i pomodorini ripieni di feta e basilico che risulta un delizioso stuzzichino estivo da offrire con l’aperitivo.

In commercio il feta lo trovate già tagliato e privo di crosta per cui non è necessario pulirlo prima di consumarlo .Per riconoscere l’autenticità del feta Greco può essere utile controllare la confezione che dovrebbe riprodurre  la bandiera greca… in ogni caso e buona abitudine leggere con attenzione le informazioni riportate come ad esempio il tipo di latte usato;  infatti in alcuni paesi si è cercato di riprodurre questa tipologia di formaggio usando però al posto di latte di pecora e capra il latte di mucca più grasso e soggetto ad alterazioni .Controllate quindi che la feta sia sempre bianca candida. Se assume un colore giallastro vuol dire che probabilmente è stata  realizzata con del latte di mucca .

Per quanto riguarda la conservazione e buona norma conservare il feta in frigorifero controllando anche ladata di scadenza riportata sulla confezione.

Terminiamo la nostra chiaccherata dicendo che il feta Greco è un alimento molto antico citato già in alcuni racconti da Omero ed è anche il prodotto Greco più conosciuto al mondo.

 

FESTA DEL FUOCO

  • -> 
  • Selva di Progno (VR)
  • Chiedi info
  • +393494632515

 

La magia del Solstizio d’Estate nella notte più breve dell’anno

Nella notte più breve dell’anno, a Giazza si accende la magia del Solstizio d’Estate: il 23 Giugno, notte di San Giovanni, nella piazza della piccola comunità cimbra si celebra la Festa del Fuoco – “Waur Ljetzan” in lingua originale.

Si tratta della notte più breve dell’anno poiché il Sole è all’apice della sua luce ed è un giorno considerato sacro nelle tradizioni pagane precristiane.

Nella festa di S. Giovanni convergono i riti indoeuropei e celtici che esaltano il potere del Fuoco e della Luce, delle acque e della terra feconda di erbe, di messi e di fiori.

E’ proprio nella notte di San Giovanni che in tutte le campagne del nord Europa, l’attesa del Sole era ed è propiziata da falò accesi sulle colline e sui monti, perché da sempre con il Fuoco si mettono in fuga le tenebre e, con esse, gli spiriti maligni, le streghe ed i demoni vaganti nel cielo.

Attorno ai fuochi si canta e si danza; è una notte magica, una notte di prodigi: le acque trovano voci e parole cristalline, le fiamme disegnano promesse d’amore e di fortuna, il Male si dissolve sconfitto.

A Giazza attraverso rievocazioni, musiche e spettacoli di fuoco si rinnovano i riti ancestrali dei Cimbri con l’accensione dei 13 bracieri, simbolo della loro unità.

CAMPIONATO ITALIANO DI BEACH VOLLEY

  • -> 
  • Bibione (VE)
  • Chiedi info
  • +390431/444846

 

Il grande Beach Volley torna sulle spiagge italiane.

Riparte dalla Puglia l’avventura del Campionato Italiano Assoluto di Beach Volley, il più grande evento sportivo dell’estate sotto rete: l’edizione 2018 porterà sulle spiagge di tutta Italia, dall’8 giugno al 2 settembre, lo spettacolo e il divertimento delle sfide tra i più attesi e amati campioni della specialità.

Rispetto alla scorsa edizione, quest’anno il Campionato Italiano si arricchirà di un ulteriore appuntamento, portando a 7 il totale delle tappe in programma e confermando la volontà della Federazione Italiana Pallavolo di rilanciare l’evento accrescendone sempre più il livello qualificativo e la visibilità sul territorio.

Tutte le tappe coinvolgeranno sia le coppie maschili, sia quelle femminili, e saranno articolate in tre giornate di gara: il venerdì sarà dedicato alle qualificazioni, il sabato e la domenica andranno in scena le gare del tabellone principale.

E’ dunque aperta la caccia al titolo italiano, detenuto nel settore maschile da Daniele Lupo e Paolo Nicolai e in quello femminile da Laura Giombini e Agata Zuccarelli.

Novità di quest’anno è la collaborazione con La Gazzetta dello Sport, media partner ufficiale dell’evento, che seguirà per tutta l’estate il Campionato Italiano sulle pagine dell’inserto “V come Volley”.

ANELLO DELLE PICCOLE DOLOMITI

 

Itinerari giornalieri guidati e degustazioni tipicità locali.

Pronti a scoprire l’ Anello delle Piccole Dolomiti?

L’Anello Ecoturistico Piccole Dolomiti collega dieci Comuni nelle vallate dell’Agno e del Chiampo, snodandosi perlopiù in aree collinari e montane, per una lunghezza di oltre 120 km.

Da maggio a ottobre ci sarà l’ opportunità di partecipare ad itinerari giornalieri guidati per scoprire il territorio attraverso la visita a realtà significative e degustazioni di piatti e prodotti tipici.

Sei imperdibili escrusioni, tutte con una tematica diversa, di cui: due saranno dedicate alla bicicletta (rispettivamente mountain bike e e-bike), due al trekking (di cui uno con gli asini e uno fotografico, nel periodo del foliage, in collaborazione con Fotoricerca) e due al cavallo.

Le uscite saranno ad anello e attraversano zone di particolare rilevanza naturalistica, comprese aree di importanza comunitaria di notevole valore ambientale. Si toccheranno diversi tratti del percorso dando la possibilità di  scoprire siti culturali e ambientali di grande interesse e pregio quali pievi e chiesette, ville e musei, contrade e punti panoramici mozzafiato.

E’ l’ opportunità perfetta per trasformare il proprio tempo libero in un’ esperienza unica e indimenticabile.
Tutti gli eventi sono a pagamento con prenotazione obbligatoria.

TORTA TENERINA AL CIOCCOLATO BIMBY

Anche se fa caldo questo dolce tenuto in frigo è una buonissima colazione che ci da una grande carica energetica per affrontare la giornata….

Ingredienti : 3 uova, 100 gr di burro, 200 gr di cioccolato fondente (non al latte!), 3 cucchiai di farina, 150 gr di zucchero a velo, 1 pizzico di sale, 1 bustina di vanillina (a piacere), 1/2 cucchiaino di lievito per dolci

Preriscaldate il forno a 180°C.

Iniziate a montare gli albumi a neve con la farfalla 37°, per 2 minuti a velocità 4 e poi travasateli in un’altra ciotola.

Togliete la farfalla, inserite il cioccolato a pezzi e tritalelo per 20 secondi a velocità 6.

Aggiungete il burro e sciogliete a 50°C per 3/4 minuti a velocità 3.

Unite i tuorli e lo zucchero a velo mischiando per 30 secondi a velocità 5.

Aggiungete infine gli albumi che avevate montato a neve e la farina miscelando 2 minuti a velocità 4 (potete inserire di nuovo la farfalla per montare meglio gli ingredienti)

Versate il composto in una tortiera imburrata o ricoperta di carta forno e cuocete a 180°C per 15-20 minuti (è inutile la prova stecchino, la torta rimane morbida e umida quindi uscirebbe sempre sporco :))

Questa torta è diversa dalle solite sia per come viene realizzata, sia per la sua consistenza finale….ma ha un suo perchè…

BUON APPETITO

RAZZE FELINE : L’ HAVANA BROWN

Oggi voglio parlarvi di una razza di gatti che si chiama Havana Brown ,  una razza questa selezionata in Inghilterra attorno alla metà del ventesimo secolo .Per ottenere l’Havana Brown si partì dall’ incrocio tra il  Siamese , il  Blu di Russia e i  gatti comuni …..

Immagine correlata

Intorno agli anni 60 la razza è stata esportata anche negli Stati Uniti d’America dove ha riscosso molto successo. Col passare degli anni però le differenze tra gli esemplari Havana Brown inglesi e quelli americani si sono accentuate ,  tanto da dare origine a due razze ben distinte :L’Havana Brown inglese ha le caratteristiche del gatto siamese ed è un gatto orientale color cioccolato a pelo corto,  mentre L’Havana Brown americano si discosta dalle caratteristiche tipiche del siamese e presenta una caratteristica più vicina a quella del Blu di Russia. La tipologia di Havana che noi andremo a descrivere sarà quella inglese.

ASPETTO GENERALE

Immagine correlata

Per quanto riguarda le caratteristiche fisiche ,  il carattere ed  Il temperamento dell’ Havana Brown inglese possiamo dire che sono simili a quelle del gatto siamese…. le differenze sono nel colore del pelo che nell’Havana è marrone scuro e lucente su tutto il corpo e gli occhi verdi a differenza del siamese che li ha blu.

CARATTERE

Risultati immagini per havana brown gatto

L’Havanda Brown è un gatto molto affettuoso e socievole che ama farsi coccolare e stare accanto al padrone,  ha bisogno di compagnia e soffre se lasciato solo in casa…. infatti non sorprendetevi se un Havana Brown lasciato solo esprimere il suo disappunto facendo dispetti in casa o pipì un po’ ovunque!! Lo farà solo per attirare la vostra attenzione.  I gatti di Havana Brown sono giocherelloni fino a tarda età , amano divertirsi con molti tipi di giochi e ,  se avete pazienza , l’Havana e il tipico gatto che potrà essere portato a spasso al guinzaglio. Intelligente e curioso vi farà compagnia in ogni attività domestica durante il giorno,  prestando grande attenzione. La convivenza con altri gatti e cani è buona ….. gatto adatto alle famiglie con bambini

Cure

Il pelo dell’Havana Brown richiede poche cure …è sufficiente una spazzolata una volta alla settimana. Durante il periodo della muta è consigliabile usare un panno di camoscio per rimuovere il pelo morto ….le orecchie devono essere pulite solo se necessario con un prodotto specifico. Le unghie possono essere tagliate con le apposite forbicine.

COLORAZIONI

Esiste una sola colorazione di Havana Brown quindi una sola caratteristica …il gatto di Havana Brown deve avere il mantello di colore marrone scuro e gli occhi di un colore verde intenso.

 

Standard

Categoria: Pelo Corto.
Corporatura: media (peso medio: maschi 5 kg, femmine 4 kg); corporatura snella e ossatura leggera.
Testa: lunga, piatta, con muso appuntito che forma un perfetto triangolo con le orecchie; guance magre; il mento non deve essere troppo pronunciato, ma nemmeno sfuggente; naso lungo e senza stop.
Orecchie: grandi, poste diagonalmente ai lati della testa.
Occhi: a mandorla, con espressione vivace
Arti: lunghi e sottili, quelli posteriori sono leggermente più lunghi degli anteriori; zampine ovali.
Coda: lunga e affusolata.
Mantello: pelo corto e fine, setoso e morbido al tatto; molto aderente al corpo, non deve presentare troppo sottopelo.
Difetti: tracce di tigratura; sfumature gialle o marroni negli occhi; ruvidità del mantello, eccessiva lunghezza e presenza di abbondante sottopelo.

ALLEVAMENTI.

Per questa tipologia di razza non  ci sono molti allevamenti in Italia…..uno serio è

Havalot Cattery di Roma.