Archivio mensile:gennaio 2018

FAGIOLI ALL’UCELLETTO

 

Ingredienti per 4 persone:• 250 g di fagioli cannellini , olio evo , 2 spicchi d’aglio , 3 foglie di salvia fresca , 400 gr di passata di pomodoro , sale , pepe , 1 foglia di alloro

Iniziate la preparazione dei fagioli all’uccelletto mettendo in ammollo i fagioli con abbondante acqua .Lasciate riposare per 8-12 ore. Sciacquate, scolate e cuocete i fagioli per 35-40 minuti in abbondante acqua  leggermente salata e con la foglia di alloro. Non dovete portare a cottura completa i fagioli ma circa a metà.Una volta pronti scolate i fagioli e conservate qualche cucchiaio di acqua di cottura.

Scaldate l’olio e aggiungete l’aglio e le foglie di salvia. Lasciate soffriggere per 1-2 minuti, ora aggiungete i fagioli lessati. Mescolate molto delicatamente e lasciate soffriggere per un minuto.

Unite la passata di pomodoro, coprite con il coperchio e lasciate cuocere per 20-25 minuti. Se necessario, aggiungete qualche cucchiaio di acqua di cottura dei fagioli per rendere più umida e meno asciutta la preparazione. I fagioli dovranno essere teneri e ben cotti ma non si dovranno sfaldare. Aggiungete il sale ( se serve) ed il pepe macinato fresco. La preparazione non deve essere asicutta ma con un generoso intingolo. Servite i fagioli all’uccelletto ben caldi accompagnando con pane fresco, crostini di pane o a piacere.

BUON APPETITO

CROSTATA AI CARCIOFI

Che dire ….una buona torta salata e sei a metà dell’opera!!

Ingredienti: 1 rotolo di pasta brisee , 400 gr di carciofi ( io ho usato quelli congelati a spicchi) , 4 acciughe , 100 gr di provola affumicata , 3 uova medie ,parmigiano reggiano grattugiato 70 gr , latte intero q b , olio evo 4 cucchiai , vino bianco 200 ml , aglio 2 spicchi , prezzemolo q.b. , sale fino , pepe

 Iniziate pulendo i carciofi ,  quindi tagliateli a metà e affettateli . Tritate il prezzemolo eaffettate le cipolle e teneteli da parte. Sbucciate 2 spicchi di aglio, tritateli finemente e metteteli a imbiondire in 2 cucchiai di olio di oliva , poi aggiungete i carciofi  che farete saltare in padella per qualche minuto,quindi salate e pepate e aggiungete mezzo bicchiere di acqua calda  che lascerete evaporare.

In un’altra padella, mettete 2 cucchiai di olio e le alici  che avrete precedentemente dissalato lavandole sotto l’acqua corrente ; fate sciogliere le alici nell’olio, poi aggiungete le cipolle.

Lasciate appassire le cipolle lentamente senza che prendano colore , poi unitele ai carciofi , fate amalgamare e bagnate gli ingredienti con un bicchiere di vino bianco, che lascerete sfumare. Aggiustate eventualmente di sale, spegnete il fuoco e aggiungete il prezzemolo tritato , quindi amalgamatelo bene.

Prendete la pasta brisèe e stendetela con la sua carta forno all’interno di uno stampo e  punzecchiate il fondo con i rebbi di una forchetta o con uno stuzzicadenti.

 

Intanto, in una ciotola dai bordi alti, sbattete il latte ( un pochino)con le uova  e il parmigiano grattugiato , quindi salate. Tagliate la provola in piccoli cubetti e distribuite sul fondo i cubetti di provola , unite il composto di carciofi e cipolle e poi versatevi sopra il composto di latte, tuorli e formaggio .

Infornate per 15-20 minuti a 190°, fino a che la superficie della quiche non sarà dorata . Lasciate riposare la torta salata ai carciofi fuori dal forno per almeno 10 minuti prima di servirla

BUON APPETITO

CROSTINI CON CALAMARI E UVETTA

Se volete fare bella figura con un antipasto diverso ho giusto pronta una ricettina!!

Ingredienti per 4 persone: 8 fette di pane casereccio , 250 gr di calameretti puliti , 200 gr di pomodori perini , 20 gr di uvetta , 1 spicchio d’aglio , prezzemolo , olio , sale, ,pepe.


 Lasciate ammorbidire l’uvetta in una ciotola d’acqua tiepida per 10 minuti. In un tegame scaldate tre cucchiai d’olio, fatevi dorare uno spicchio d’aglio e poi eliminatelo. Aggiungete i perini spellati, privati dei semi e tagliati a dadini, fateli saltare 5 minuti, aggiungete i calamaretti, l’uvetta strizzata, salate, pepate, coprite e cuocete a fuoco basso per circa 15 minuti( il pesce si cucina subito)
Scoprite e cospargete di prezzemolo tritato finissimo. Tostate leggermente le fette di pane, strofinatele con il restante spicchio d’aglio sbucciato, suddividete sulla superficie il composto di calamaretti, insaporite con un filo d’olio, disponete le fette sul piatto da portata e servite.
  BUON APPETITO

STRUDEL SALATO AI FUNGHI E PROSCIUTTO

Direi che ogni tanto anche uno strudel salato ci sta…..

Ingredienti: 1 rotolo di pasta brisee o pasta sfoglia , 500 gr di funghi champignon , 200 gr di fontina , 200 gr di prosciutto cotto a cubnetti , 1 porro , olio evo 3 cucchiai , sale fino q.b. , pepe nero q.b.

Pulite i funghi champignon : lavateli sotto acqua corrente, poi asciugateli con un canovaccio o carta da cucina per eliminare eventuale terriccio e affettateli  finemente .

Affettate anche la fontina e togliete la buccia. Poi, in una padella capiente versate un filo d’olio e aggiungete il porro affettato in precedenza .

Fatelo appassire a fuoco vivace per 3-4 minuti, mescolando di tanto intanto. Quindi aggiungete anche i funghi, salate e pepate a piacere e lasciate cuocere per circa 15-20 minuti. I funghi dovranno rimanere comunque croccanti, ma l’acqua che sprigioneranno in cottura dovrà evaporare.

Mentre i funghi cuociono, mettete la fontina in pezzi nel mixer e frullatela, poi raccoglietela in una ciotola . Ora che avete pronti gli ingredienti per il ripieno, stendete il rotolo di pasta che volete adoperare ( sfoglia o brisee)

 

Cospargetelo con gli ingredienti del ripieno lasciando circa 3 cm dal bordo: aggiungete prima la fontina tritata , poi con il composto di porri e funghi .

In ultimo distribuite i cubetti di cotto . Spennellate i bordi con dell’albume  o acqua. Dopodichè  iniziate ad arrotolate lo strudel su se stesso  partendo dal lato più corto e lasciando la chiusura nella parte inferiore.

Completate di arrotolare lo strudel su se stesso  e ripiegate le due estremità dell’impasto sotto lo strudel stesso. Riponete lo strudel su una leccarda rivestita di carta da forno e spennellate la superficie dello strudel con dell ‘uovo sbattuto; infornate in forno statico preriscaldato a 180° per circa 25 minuti (la superficie dello strudel deve essere ben dorata). Una volta cotto, sfornatelo  e mettetelo a intiepidire su di una gratella, quindi tagliatelo e servitelo!

POLLO E PATATE IN PADELLA

Questa è una ricetta adattissima alle fredde serate invernali anche perchè poco laboriosa ma buonissima….

 

Ingredienti : cosce di pollo una a testa , patate sempre una a testa , burro q.b., sale, olio evo, rosmarino un rametto , un po di brodo di carne , uno spicchio d’aglio, qualche folgia di salvia.

Prendiamo una padella antiaderente e versiamo circa due cucchiai di olio, mettiamo anche lo spicchio d’aglio tagliato sottile e facciamo rosolare un pochino.Aggiungiamo il pollo e facciamo rosolare anche questo girandolo per farlo dorare da tutti i lati.Aggiungiamo anche il rametto di rosmarino e la salvia un pochino di brodo , ma appena appena affinche il pollo non attacchi e copriamo la padella cuocendo a fuoco dolce e girando spesso.Quando il pollo è quasi cotto peliamo le patate le tagliamo a tocchetti e le aggiungiamo al pollo….continuiamo la cottura sempre a recipiente coperto, saliamo anche le patate e cuociamo per altri 10 minuti circa.

Passati i 10 minuti controllate la cottura delle patate altrimenti proseguite ancora per qualche minuto.Se il pollo è ben cotto e le patate sono tenere il vostro piatto è pronto……più semplice di così!!!

BUON APPETITO

 

SCIROPPO D’ACERO

Molte volte sugli scaffali dei supermercati abbiamo visto lo sciroppo d’acero ed anche molte ricette ne fanno menzione.

Risultati immagini per sciroppo d'acero

Ma che cosa è lo sciroppo d’acero?

Lo sciroppo d’acero è un liquido zuccherino ottenuto bollendo la linfa dell’ acero da zucchero e dell’acero nero.Lo sciroppo d’acero viene molto utilizzato nei paesi freddi per le elevate calorie e proprietà nutrizionali nonche depurative ed energizzanti…… È il terzo dolcificante naturale meno calorico (circa 250 calorie per cento grammi) superato  solo dalla melassa e dalla stevia.

È prodotto principalmente nelle regioni orientali del Canada, dove era conosciuto e apprezzato già dagli indiani irochesi, che dalla linfa dell’albero ottenevano dei cristalli che erano utilizzati come surrogato dello zucchero di canna.

Esistono quattro varietà di sciroppo d’acero, dal più chiaro a più scuro a seconda del grado di raffinazione. Il più raffinato prende il nome di Fancy, mentre quello scurissimo, simile alla melassa, è chiamato grade B…..Lo sciroppo d’acero viene oggi prodotto dalle province orientali del Canada ed in alcune zone degli Stati Uniti. La linfa viene raccolta all’inizio della primavera.Lo sciroppo deriva dal processo di concentrazione della linfa.

Come detto prima, ci sono diverse varietà di sciroppo che si contraddistinguono proprio per gradazione di colore:le varietà più scure presentano un maggiore sentore minerale e un gusto di sciroppo d’acero più marcato, per questo vengono preferite le varietà più chiare per essere servite con pancake e simili. Per ottenere un litro di sciroppo ci vogliono 40 litri di linfa d’acero. Il Canada  produce oltre l’80% della produzione mondiale; la provincia del Quebec  ne produce il 75% . Negli Stati Uniti d’America è molto usato come condimento per i pancake.

Lo sciroppo d’acero aiuta il sistema digerente e quello intestinale, ha poche calorie ed è alleato anche di chi sta a dieta in quanto riattiva la termogenesi dei grassi (ovvero ha doti brucia grassi). Si tratta di un prodotto naturale apprezzato anche per il suo indice glicemico medio, che è inferiore a quello di altri dolcificanti

SCIROPPO D’ACERO BENEFICI

Lo sciroppo d’acero è un prodotto perfetto sia per gli adulti che per i bambini. Oltre che per dolcificare si possono sfruttare i suoi benefici utilizzandolo come un vero e proprio integratore di sali minerali, vitamine e antiossidanti quando ce n’è più bisogno o dopo l’allenamento nel caso degli sportivi.

Chi è a dieta, poi, può sfruttare la capacità di questo sciroppo di drenare l’eccesso di liquidi.  in quanto prodotto consigliato a chi ha problemi al sistema linfatico.

Le doti depurative ma anche lenitive e riequilibranti sul sistema gastrointestinali lo rendono un rimedio naturale adatto a contrastare colite, gastrite o stitichezza.

Lo sciroppo d’acero è un ottimo sostituto dello zucchero e di altri dolcificanti. Si può usare tranquillamente per dolcificare bevande fredde o calde, torte, biscotti, frullati, dolci al cucchiaio .

CAVOLINI DI BRUXELLES ALLA PANCETTA

Un’idea diversa per servire i cavolini….

Ingredienti: 16 cavolini di Bruxelles ,  16 fettine di pancetta , sale , pepe

Pulite i cavolini eliminando le foglie più esterne , sciacquateli ed ascuigateli.Incidete la base dei cavolini con una croce, aiutandovi con un coltello e sbollentateli in acqua leggermente salata fino a portarli quasi a cottura …..ma leggermente indietro( finiranno di cuocersi in forno).

Scolateli e fateli raffreddare.Prendete la pancetta ed avvolgete su ogni cavolino una fetta di pancetta.Disponete i cavolini in una teglia foderata con carta fornoe cuoceteli a 180° per circa 15 minuti finchè la pancetta sarà cotta e croccante.

Serviteli caldi aggiungendo a piacere un pochino di sale e pepe

BUON APPETITO

BON BON DI MANDORLE BIMBY

Deliziosi piccoli bon bon ( per usare un eufemismo grazioso) ….uno tira l’altro!!

Ingredienti per circa 12 pezzi: 120 gr di mandorle pelate , 150 gr di cioccolato al latte , 50 gr di farina di cocco , aroma vaniglia.

inseriamo nel boccale le mandorle pelate, tritiamo 10 sec. vel 7 e teniamo da parte.

Mettiamo nel boccale , senza lavarlo , il cioccolato e sciogliamo 4 min 70° vel 1.

Aggiungiamo le mandorle , la farina di cocco qualche goccia di aroma di vaniglia e lavoriamo 30 sec vel 7.

Trasferiamo il composto in una ciotola e mettiamolo a riposare in frigo per circa 10 min.

Riprendiamo l’impasto e formiamo con le mani delle piccole palline di circa 2 cm

Passiamo i bon bon nella farina di cocco, adagiamoli nei pirottini, lasciamoli rapprendere per circa un’oretta e poi possiamo servire .

BUON APPETITO

CORNETTI SALATI WURSTEL E MOZZARELLA

Versatile ricetta per ogni occasione…veloce, economica , facile , deliziosa!!

Ingredienti: una confezione di pasta sfoglia rotonda, una confezione di wurstel piccoli, una mozzarella , un uovo

Allargare il rotolo di sfoglia e tagliarla a croce , quindi ricavare da ogni quarto 2 o tre spicchi in tutto ( dipende da quanto grandi volete i vostri cornetti) …In tutto dovete ottenere o 8 oppure 12 spicchi.

Ora tagliate a pezzetti piccoli i wurstel e la mozzarella e mettete un pochino di ripieno sul bordino esterno di ogni spicchio( dove lo spicchio è più largo) ed iniziate ad arrotolare fino ad ottenere la classica forma del cornetto.Fate la stessa operazione con tutti gli spicchi , posizionate i cornetti ottenuti su di una placca ricoperta con carta forno, spennellate la superficie con un uovo sbattuto ed infornate fino a quando i cornetti abbiano assunto un bel colore dorato.

Sfornate e servite….potete gustare i vostri cornetti sia caldi che freddi

BUON APPETITO

GIRELLE AL TARTUFO

Per realizzare queste squisite girelle vi bastano due ingredienti e 10 minuti di lavoro…..

Ingredienti : 1 rotolo di pasta sfoglia , una confezione di philadelphia al tartufo

Ricetta molto semplice per preparare un antipasto lampo facendo un figurone: srotolate la pasta sfoglia e spalmatela per bene con il philadelphia  al tartufo.Arrotolate il tutto ben stretto e tagliate delle rotelline ne troppo grosse ne troppo sottili che andrete ad appoggiare su uno stampo da forno ricoperto con carta forno ed infornerete per circa 15 minuti a 180° fino a quando le vostre girelle avranno assunto un bel colore dorato.

Sfornate, lasciate intiepidire qualche minuto e potete portare in tavola.Le girelle al tartufo si possono gustare anche fredde.

BUON APPETITO