Archivio mensile:luglio 2018

TRIS DI PIZZA

Anche se fa caldo ad una buona pizza fatta in casa non si può dire di no….se poi la farciamo in tre modi diversi ancora meno!!

Ingredienti per circa tre pizze medie: 500 gr di farina per pizza, un cubetto di lievito di birra, 300 gr di acqua, 50 gr di olio evo, 10 gr di sale.

Per farcire: 350 gr di mozzarella, salsa di pomodoro, patate fritte, wurstel, olive nere, qualche acciuga, qualche fettina di prosciutto crudo. origano

Iniziamo preparando la pasta di pane: se avete la planetaria usatela pure inserendo tutti gli ingredienti  della pasta di pane ed iniziando  ad impastare  (ricordandovi di sciolgliere il lievito di birra in poca acqua prima di usarlo ) fino a quando l’impasto diventa liscio ed omogeneo …….in alternativa  versate la farina in una capiente ciotola, fate la fontana unite il sale , l’olio ed il lievito sciolto con l’acqua al centro della fontana ed iniziate ad impastare fino a quando otterrete un impasto liscio.

Ora mettiamo l’impasto sul piano del tavolo infarinato e lavoriamo un po il nostro pane, quindi mettiamolo a lievitare per almeno un’ora coperto da un telo fino a quando avrà raddoppiato il suo volume.

Nel frattempo prepareremo i condimenti : facciamo appassire la cipolla in un po d’olio e aggiungiamo la salsa di pomodoro salando.

Quando il pane ha raggiunto il giusto punto di lievitazione lo rilavoriamo un po e lo dividiamo in tre parti  uguali , creando le tre basi per le pizze che andremo ad allargare foderando tre teglie da pizza

Ora condiamo le tre pizze : su una metteremo la salsa alla cipolla , la mozzarella,  un po di origano, qualche acciuga e le olive nere

su un’altra verseremo un po di salsa e la mpozzarella ( a fine cottura andremo a completare con le fettine di prosciutto crudo)

sull’ultima metteremo salsa, mozzarella e wurstel.

Inforniamo le tre pizze a 180° per circa 15 minuti e nel frattempo friggiamo un po di patatine che ci serviranno per aggiungerle alla pizza con i wurstel

Pizze pronte e ….

BUON APPETITO

RAZZE FELINE :IL DEVON REX

Il Devon rex…. un gatto che o ti piace o non ti piace , dall’insolito pelo riccio con delle orecchie molto grandi e un musino molto corto ed appuntito  e che vede le sue origini in Inghilterra….

Immagine correlata

 

Anche la sua storia è un po’ particolare : un micino che viveva in una miniera abbandonata vicino alla casa della signora Cox a Buckfastleigh ,nel Devonshire, si innamorò della gattina della signora Cox .I due micetti si accoppiarono è nacquero dei gattini tra cui ce n’era uno con la pelliccia riccioluta simile a quella del papà ….questo gattino di sesso maschile fu chiamato Kirlee.

Immagine correlata

Kirlee sarebbe stato il progenitore della razza dei Devon Rex  ; la signora Cox sapendo che nelle vicinanze c’erano delle persone che allevavano il Cornish rex si mise in contatto con un allevatore di questa razza : il signor Stirling-Webb.

Sì inizio così un progetto d’allevamento  per provare a ricreare le caratteristiche di quello che un domani sarebbe stato il Devon rex ma i risultati non furono molto buoni : accoppiando il Devon e il Cornish si ottennero infatti solo gattini con pelo normale .

Immagine correlata

Un meticoloso lavoro di selezione fu però proseguito e alla fine si è giunti alla riconoscimento ufficiale del Devon Rex nel 1967 dopo un attento programma , come vi ho appena spiegato , di incroci con razze di Burmese,  Siamese e British …tutto questo anche per diminuire la possibilità di trasmissione di una rara forma di distrofia muscolare.

Il nome della razza deriva proprio dalla Contea del Devonshire dove ci fu il primo incontro d’amore dei due gattini progenitori della razza.

Immagine correlata

CARATTERISTICHE

Il Devon Rex è un gatto a pelo corto con delle caratteristiche orecchie grandi e il musino corto,  gli occhi hanno delle dimensioni sproporzionate se tenete presente che questo gattino è di taglia medio piccola,  la testa a forma triangolare e tutti i tratti sono molto decisi,  quasi spigolosi ,  come a formare un triangolo. Lo standard di razza ammette mantelli di tutti i colori e con varie sfumature e disegni ma la tipologia più frequente è quella della colorazione blu,  del tigrato,  il bianco o il Tortie nero.

Gli occhi sono verdi o gialli in base al colore del mantello .Un maschio di Devon Rex arriva a pesare fino a 4 kg mentre la femmina circa 3 kg e mezzo. Le zampette sono molto piccole sottili e lunghe. Nonostante la sua piccola dimensione la muscolatura e ben delineata.

Per la caratteristica del suo pelo , che non è molto folto,  questo gatto è un po’ freddoloso , quindi sarà molto facile trovarlo sotto qualche coperta o qualche maglione….( la temperatura corporea particolarmente alta legata all’assenza di pelo folto e lungo rende questo gatto bisognoso di calore ). Molto adatto alla vita di casa,  giocherellone , si lascia incuriosire da qualsiasi oggetto che voi gli proponiate per giocare ….molto affettuoso e bisognoso di coccole non vi darà nemmeno molto lavoro avendo infatti un pelo riccio è corto non bisogna spazzolarlo se non di tanto in tanto ma difficilmente troverete peli sparsi per casa nemmeno nel periodo della muta .Dovrete però dedicare molta attenzione alla pulizia delle orecchie che tendono facilmente a sporcarsi.

Se saprete prendervi cura di lui un Devon Rex potrà vivere con voi fino anche a 15 anni ….bisognerà prestare attenzione alla sua alimentazione in quanto è particolarmente soggetto a problematiche intestinali quindi eviteremo di riempire la ciotola con del cibo oltre misura perché potrebbe abbuffarsi fino a stare male…. provvederemo a dargli da mangiare magari più volte al giorno in quantità minore.

Vivace allegro curioso e affettuoso il Devon Rex ha un bellissimo carattere e non è per nulla dispettoso,  ha bisogno di molte attenzioni e se gli si deve rimproverare qualcosa è che ne ha continuamente  bisogno di compagnia  tanto che può arrivare a seguire il proprio padrone per casa sperando che ci scappi una carezza di passaggio.

Qualcuno dice che il Devon Rex è timido in verità è un animale estroverso e socievole anche con gli altri animali con cui convive senza problemi e con i bambini si dimostra un gatto davvero fantastico. Non è però un gatto per chi non è mai a casa .Va benissimo per famiglie con bambini anche piccoli e con chi ha bisogno di un animale che gli faccia compagnia… in casa è molto curioso non per dispetto ma perché per carattere è attirato da tutto… è atletico ma non è acrobata come il collega Cornish Rex.

Varietà di colore

Sono ammesse tutte le colorazioni. Le più comuni sono il Tortie nero e il blu (con o senza macchie bianche) Molto comuni anche i gatti bianchi e tigrati. La varietà tipo Siamese è detta Si-Rex. Il colore degli occhi e verde o giallo, mentre nei Si-Rex devono essere blu. Più importante è la qualità del pelo rispetto al colore.

Standard

Categoria: Pelo Corto (Gatti con mantelli particolari).
Corporatura: da piccola a media; snella ma muscolosa; corpo di media lunghezza, con petto profondo e torace ampio.
Testa: sorretta da un collo sottile, si presenta a forma di cuneo, con guance larghe, mento forte e muso corto; naso con evidente stop. Sopracciglia e vibrisse ritorte e ruvide.
Orecchie: grandi, larghe alla base, coperte da fine e corta peluria.
Occhi: grandi, a mandorla e distanziati.
Arti: lunghi, quelli posteriori più sviluppati degli anteriori.
Coda: lunga, sottile e affusolata.
Mantello: pelo corto, arricciato, uniforme su tutto il corpo, più duro rispetto a quello del Cornish Red. Nei soggetti giovani il pelo è più rado e tende ad ispessirsi con l’età.
Difetti: mantello liscio o poco uniforme.

ALLEVAMENTI

Allevamento amatoriale di Giusy Azzolina - Allevamento devon-rex

Allevamento amatoriale di Giusy Azzolina

Lombardia, provincia di Como, comune di Sirtori.

Cuccioli disponibili altissima genealogia da esposizione e compagnia.

Indirizzo: via del Peschierone, 1 – Tel: 339/47.45.546 – [Web] – [E-Mail]

  • Arya Tara Cattery - Allevamento devon-rexArya Tara Cattery
    Friuli Venezia Giulia, provincia di Trieste, comune di Prosecco.Allevamento amatoriale del gatto Sacro di Birmania e Devon RexIndirizzo: – – Tel: +39.347.1584297 – [Web] – [E-Mail]
  • Bosco Incantato - Allevamento devon-rexBosco Incantato
    Trentino-Alto Adige, provincia di Trento, comune di Cembra.Allevamento amatoriale riconosciuto WCF Thai e Devon RexIndirizzo: Loc. Vegiose, 1 – Tel: +390461680127 – [Web] – [E-Mail]
  • CybeRex - Allevamento devon-rexCybeRex
    Lombardia, provincia di Milano, comune di Milano.Allevamento amatoriale di Devon Rex registrato TICA e AFeF di Valentina Manini ed Enrica ChiarelliIndirizzo: viale Monza – Tel: 380-4206230 – [Web] – [E-Mail]
  • del Conte Vlad - Allevamento devon-rexdel Conte Vlad
    Lombardia, provincia di Lecco, comune di Colle Brianza.Allevamento amatoriale Devon Rex di alta genealogia riconosciuto A.N.F.I e F.I.Fe.Indirizzo: via Dante, 2 – Tel: 3663203640 – [Web] – [E-Mail]
  • DodoLuna - Allevamento devon-rexDodoLuna
    Lombardia, provincia di Monza Brianza, comune di Desio.Allevamento amatoriale di gatti devon rex, alta genealogia.Indirizzo: via Bramante 15 – Tel: 3387762985 – [Web] – [E-Mail]
  • ForgottenRealms - Allevamento devon-rexForgottenRealms
    Piemonte, provincia di Cuneo, comune di Envie.Allevamento amatoriale di Devon rex e Canadian Sphynx.Indirizzo: via Provinciale barge, 3 – Tel: 349 6914101 – [Web] – [E-Mail]
  • gargoylecats - Allevamento devon-rexgargoylecats
    Lombardia, provincia di Milano, comune di Milano.Allevamento amatoriale di Sphinx e Devon Rex.Indirizzo: via Beruto, 6 – Tel: 3393962773 – [Web] – [E-Mail]
  • I Folletti di Nerone - Allevamento devon-rexI Folletti di Nerone
    Lazio, provincia di Roma, comune di Fara in Sabina.Allevamento di Devon Rex.Indirizzo: Loc. Campo Maggiore – Tel: 3317595917 – [Web] – [E-Mail]
  • King Oberon - Allevamento devon-rexKing Oberon
    Lazio, provincia di Roma, comune di Roma.Allevamento amatoriale di gatti Devon Rex di alta genealogia, meravigliosi cuccioli provenienti dalle migliori linee europee e americane.Indirizzo: – Tel: 3383238644 – [Web] – [E-Mail]
  • Lo Zaffiro - Allevamento devon-rexLo Zaffiro
    Lombardia, provincia di Pavia, comune di Roncaro.E’ l’amore e la passione per questi simpaticissimi folletti ci ha spinto ad allargare l’allevamento anche a questa razza.Indirizzo: V. S. Agata, 4 – Tel: 3386067576 – [Web] – [E-Mail]
  • Magic Hogwarts - Allevamento devon-rexMagic Hogwarts
    Lombardia, provincia di Milano, comune di Sesto San Giovanni.Allevamento amatoriale di Devon Rex e Sphynx.Indirizzo: via Lambro – Tel: 3420681939 – [Web] – [E-Mail]
  • Rex Time - Allevamento devon-rexRex Time
    Lazio, provincia di Roma, comune di Roma.Allevamento amatoriale del gatto Devon Rex – riconosciuto A.N.F.I. e F.I.FeIndirizzo: via Carmelo Maestrini, 406 – Tel: 338-7573666 – [Web] – [E-Mail]
  • si fa i ricci - Allevamento devon-rexsi fa i ricci
    Toscana, provincia di Pistoia, comune di Pistoia.Allevamento amatoriale di devon rex nato dall’amore per questi piccoli folletti.Indirizzo: via di ramini 153 – Tel: 3886229070 – [Web] – [E-Mail]
  • Sunny elf cattery - Allevamento devon-rexSunny elf cattery
    Piemonte, provincia di Cuneo, comune di Martiniana Po.Allevamento amatoriale di gatti razza devon rex solo per estimatori.Indirizzo: via Martiniana – Tel: 3314136531 – [Web] – [E-Mail]
  • Tao del Miao - Allevamento devon-rexTao del Miao
    Friuli Venezia Giulia, provincia di Trieste, comune di Trieste.Allevamento di gatti Devon Rex e Sphinx di Marina Sferza – Riconosciuto ANFI e FIFEIndirizzo: via Bellavista, 73 – Tel: +39 040 410627 – [Web] – [E-Mail]
  • White Widow - Allevamento devon-rexWhite Widow
    Trentino Alto Adige, provincia di Trento, comune di Trento.Allevamento della razza esclusiva devon rex dal 2006, riconosciuto wcf afef.Indirizzo: Trento – Tel: 3932881445 – [Web] – [E-Mail]

 

FILETTI DI PLATESSA AL LIMONE

La platessa , come anche il merluzzo, sono uno dei pesci più usati in cucina per i bambini……oggi li cuciniamo così

Ingrdedienti: filetti di platessa, prezzemolo q.b, farina, olio evo, succo di limone.

Calcolate un pezzo di platessa a testa o due se sono piccini.

Lavate accuratamente i filetti di platessa e asciugateli con della carta cucina. Pulite il prezzemolo e tritatelo finemente.

Passate i filetti di platessa nella farina in modo che siano ricoperti da ambo le parti e iniziate a scaldare un po’ d’olio in una padella antiaderente.

Non appena l’olio raggiunge la temperatura, unitevi i filetti di platessa; fate in modo che siano dorati da ambo le parti e aggiustate di sale.

A fine cottura irrorate con il succo del limone e fate evaporare per qualche minuto. Infine aggiungete il prezzemolo.

Togliete dal fuoco e servite su un piatto di portata avendo cura di non trasferire l’olio di cottura e servite immediatamente in modo che restino caldi e croccanti.

BUON APPETITO

FRULLATO ALLA BANANA

Dissetante buono e nutriente….proprio quello che ci vuole in un caldo pomeriggio d’estate…..

Ingredienti a persona :1 banana, 1 bicchiere di latte, 2 cucchiai di zucchero

La realizzazione di un frullato è la cosa più semplice che si possa fare….

Prendete la banana, sbucciatela e tagliatela a pezzetti, quindi frullatela per qualche minuto con il latte e lo zucchero e preparatevi a gustare il vostro frullato alla banana!!
  BUON APPETITO

CAPONATA DI ZUCCHINE

Delizioso contorno, ottimo gustato freddo…..

Ingredienti per 4 persone: 4 zucchine medie, 1/2 di cipolla, 40 g di pinoli, 15-20 olive di Gaeta o olive taggiasche, qualche foglia di basilico, qualche fogliolina di menta, 2cucchiai di zucchero, 2 cucchiai di aceto di vino bianco, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, un bel pizzico di sale.

Iniziate lavando e spuntando le zucchine, quindi tagliatele a rondelle spesse . Dividetele quindi a metà e poi in quarti, eliminando una piccola parte della polpa centrale, che è molto acquosa e poco saporita ( questo se utilizzate zucchine grandi se sono normali potete tagliare solo a rondelle). Tritate finemente la cipolla e fatela soffriggere a fuoco basso in una padella assieme all’olio .

Quando sarà diventata trasparente unite le zucchine  e fatele saltare per un minuto o due a fiamma vivace, quindi salatele e aromatizzatele con la menta e il basilico tritati . Abbassate la fiamma a metà, coprite con un coperchio e fate cuocere per 7-8 minuti, girandole di tanto in tanto. Aggiungetevi poi i pinoli e le olive, dopo averle snocciolate e tagliate a metà.

Proseguite la cottura a tegame scoperto per altri 5 minuti, o finché le zucchine non saranno tenere. Aggiungete infine lo zucchero  e subito dopo l’aceto . Mescolate bene e continuate a cuocere finché l’odore dell’aceto non sarà svanito . Lasciate raffreddare

Servite la caponata di zucchine fredda, come antipasto o come contorno.

BUON APPETITO

FRITTELLE DI RICOTTA E ZUCCHINE

Davvero deliziose queste frittelline…una tira l’altra!!

Ingredienti :1 uovo, 100 grammi di ricotta vaccina, 50 grammi di farina 00, 2 zucchine grattugiate , sale, una manciata di parmigiano, olio per friggere.

Grattugiare le zucchine ed asciugarle con un canovaccio pulito dall’acqua che tireranno fuori.
Mettere in una terrina l’uovo, la farina ,le zucchine e la ricotta, amalgamare bene con l’aiuto di una forchetta e poi aggiungere anche sale e parmigiano, mescolare ancora cercando di avere uno composto ben amalgamato, omogeneo e morbido.
Mettere a scaldare in una padella l’olio e  quando sarà arrivato ad una giusta temperatura mettere con un cucchiaio dei piccoli mucchietti di impasto, massimo quattro alla volta.
Far cuocere le frittelle girandole spesso e quando saranno gonfie e ben dorate,scolarle su un foglio di carta da cucina per far assorbire l’olio in eccesso.

Servire calde o fredde sono molto buone in ogni caso.

BUON APPETITO

PIANTE AROMATICHE: L’ACETOSELLA

E’ una pianta erbacea che cresce in modo spontaneo negli habitat montani e submontani, boschivi ed in zone umide.

Pur essendo molto diffusa non è molto facile da riconoscere perché tende a confondersi con il comune trifoglio; le proprietà della acetosella sono molte, ed è ottima anche in cucina, assaggiando le foglie, si può riconoscere il suo tipico sapore aspro ed acidulo.

 

Risultati immagini per acetosella immagini

Le proprietà e gli utilizzi dell’acetosella  sono noti dall’antichità, ma tutti sanno che è sconsigliata a chi soffre di gotta, reumatismi, artriti, disturbi ai reni e alla vescica. Bene tenerlo presente visto che di acetosella si fa un buon utilizzo in cucina essendo un’erba dal sapore molto particolare e ricercatissima dai gastronomi.


E’ originaria del nord-est Europeo e dell’America del nord, nel nostro paese è diffusa soprattutto al nord da zone collinari a quelle montane fino ai 1800-2000 metri……

E’ chiamata con diversi altri nomi tra cui:

  • Agretta
  • Erba brusca
  • Lambrusca
  • Pane degli angeli
  • Trifoglio acetoso

…..ha un sapore acidulo al palato che la contraddistingue da migliaia di altre erbe. Tale sapore dipende dal contenuto di acido ossalico, che se da una parte rende l’acetosella ottima per insaporire le pietanze, dall’altra ne sconsiglia l’uso nei casi che dicevamo prima.

LA STORIA DELL’ACETOSELLA

Grazie alla presenza dell’acido ossalico, in passato l’utilizzo dell’acetosella era relativo all’igiene domestica, trovando applicazione nella lucidatura degli oggetti in rame, come smacchiatore per gli indumenti con tracce di inchiostro o di ruggine e come fissante per i colori; in cucina, inoltre, tendeva ad essere usato in sostituzione del limone. I contadini, inoltre, attribuivano alla pianta la capacità di preannunciare le condizioni meteorologiche in base alla chiusura della foglie di sera così come all’arrivo di pioggia o forte vento.

PROPRIETA’

Le proprietà dell’acetosella possono essere un toccasana contro le disfunzioni dell’apparato digestivo, i disturbi dello stomaco e dell’intestino, le emorroidi, le ulcere della bocca e del retrobocca, l’inappetenza, gli stati di prostrazione e le febbri. Radici e i semi sono particolarmente indicati contro le diarree, i dolori addominali, le coliche e le dissenterie. In uso esterno, come decotto o trasformata in pomata, l’acetosella è ottima nella cura di alcune malattie della pelle quali l’acne e le dermatiti squamose.

Febbre

Un decotto preparato con le foglie si usa per il trattamento della febbre.

Emorragie

Il succo delle sue foglie è indicato per il trattamento delle ferite e per contrastare le emorragie, viene anche utilizzato per fare gargarismi benefici nei confronti delle ulcere alla bocca.

Antinfiammatoria

Per uso esterno si possono utilizzare delle bende imbevute di succo da applicare su parti del corpo gonfie ed infiammate.

Purifica il Sangue

vecchi erboristi hanno da sempre sostenuto che l’acetosella ha spiccate proprietà utili a purificare il sangue.

Apparato Digerente

Decotti e tisane si possono utilizzare per il trattamento dei disturbi legati all’apparato digerente.

Altre Proprietà

Ha proprietà diuretiche, espettoranti, stimola l’appetito, le sue foglie fresche se masticate disinfettano i denti.

Controindicazioni

A causa del contenuto di acido ossalico la sua assunzione deve sempre essere moderata e va evitata da chi soffre di gotta, gastrite e calcoli renali. In caso si intendesse consumare questa pianta, sempre meglio consultare prima un medico.

Acetosella: utilizzi in cucina

L’acetosella rientra tra le erbe eduli o mangerecce. Per le insalate sono preferibili le foglioline più giovani e tenere, che con il loro sapore acidulo e penetrante  possono anche sostituire l’aceto. Per la preparazione di una simil-limonata si procede semplicemente a bollire le foglie in acqua per circa 5 minuti (le foglie vanno aggiunte all’acqua già bollente); una volta raffreddato l’infuso lo si può addolcire con zucchero o miele.

Le foglioline dell’acetosella si possono anche essiccare, ma per gustare a pieno il sapore è consigliabile consumarle fresche. È possibile coltivarla in giardino o in balcone in modo da averla sempre a disposizione, avendo cura di annaffiarla spesso.
Curiosità
L’acetosella è ricca di acido ossalico, che in dosi massicce risulta tossico,: va quindi consumata con parsimonia.
L’acetosella è usata anche come pianta ornamentale nei giardini per i suoi delicati fiori di colore rosa.

ROTOLINI DI SFOGLIA AL PATE DI OLIVE

Poco tempo fa vi ho lasciato la ricetta del pate di olive che avevo fatto con il bimby….con quella ricetta oggi realizziamo dei gustosissimi  rotolini  di sfoglia ideali in molte occasioni….

Ingredienti:un rotolo di pasta sfoglia, patè di olive q.b

Questa ricetta in realtà è davvero molto semplice…..non dovete fare altro che srotolare il rotolo di pasta sfoglia e spalmare su tutta la superficie uno strato di patè di olive; quindi arrotolare la pasta sfoglia abbastanza stretta e tagliare tante rotelline che andrete a deporre su di una teglia da forno rivestita con carta forno.

Infornare a 180° per circa 30 minuti fino a quando le rotelline assumono un bel colore dorato.

Sfornare , attendere qualche istante e servire le vostre rotelline  che possono essere gustate sia calde che fredde.

PATATE FREDDE ALLA BERSAGLIERA

Davvero molto buono questo ghiotto contorno che può trasformarsi anche in un piatto unico serale …..

Ingredienti: 500 g patate, 125 g mozzarella, 50 g olive verdi snocciolate, 4 filetti d’acciuga, origano, prezzemolo, aceto, olio evo, sale.

Per la ricetta delle patate fredde alla bersagliera, lavate le patate per eliminare l’eventuale terriccio, poi ponetele a lessare in acqua leggermente salata. Appena cotte, scolatele, pelatele e tagliatele a fettine regolari. Riducete a fettine anche la mozzarella.

Sgocciolate 6 filetti d’acciuga dall’olio di conservazione e spezzettateli a mano. In un piatto da portata  sistemate le fette di patate , aggiungete la  mozzarella  tagliata a pezzi e  i pezzettini d’acciuga. Completate con le olive. In una ciotolina stemperate un pizzico di sale in una cucchiaiata d’aceto.

Aggiungete 4 cucchiaiate d’olio e mescolate il tutto per ottenere una perfetta emulsione. Condite le patate con una presina d’origano, mezza cucchiaiata di prezzemolo tritato e con l’emulsione preparata.

Piatto pronto.

BUON APPETITO